Martedì, 16 Gennaio 2018
A+ R A-

VCNT - Visitorcounter

Oggi 16

Questa Settimana 40

Questo Mese 279

Da sempre 449392

Currently are 48 guests and no members online

Kubik-Rubik Joomla! Extensions

Lo stadio "Pier Giovanni Mecchia" è una struttura di proprietà Comunale costruita nella seconda metà degli anni '40 a seguito della donazione di un possidente portogruarese al quale è stato intitolato l'impianto.

Fu inaugurato nel settembre del 1947 con la partecipazione di famosi ciclisti dell'epoca quali il triestino Giordano Cottur, il mestrino Antonio Bevilacqua, il rietino Adolfo Leoni e il buon Nane Pinarello. Tra gli altri famosi, al velodromo Mecchia passarono durante la gloriosa carriera anche Fausto Coppi e Gino Bartali.

Il Mecchia è l'unico Velodromo della Provincia di Venezia e, per la sua posizione rispetto agli altri Velodromi confinanti quali Padova, Bassano, Pordenone, copre un enorme bacino d'utenza.

Il Mecchia è uno dei due Velodromi italiani ancora in uso ad avere una curva con sezione traversale non lineare ma parabolica; se vogliamo un difetto per quanto riguarda l'apertura alle manifestazioni a livello Internazionale (visto che non è più omologabile per le stesse), ma anche un pregio dal punto di vista del recupero della specialità Pista, dato che la moderata pendenza nella parte bassa della curva può permettere la frequentazione anche delle categorie giovanili, dai 7 anni in su.

Alla TV durante le gare dei professionisti possiamo notare la differenza tra coloro che hanno in gioventù o che continuano a praticare la pista: rapidità di decisione, destrezza nelle volate e tecnica non si comprano al supermercato come diceva il buon Adriano De Zan.