CookiesAccept

Questo sito utilizza cookies tecnici e sono inviati cookies di terze parti per offrirti il miglior servizio possibile e per mostrarti pubblicita' in base alle tue preferenze.

Nell’informativa estesa puoi conoscere come disabilitare l’uso dei cookies di terze parti; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è una piccola quantità di dati inviati al tuo browser da un server web e che vengono successivamente memorizzati sul disco fisso del tuo computer. Il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni qualvolta effettui una connessione successiva. Come parte dei servizi personalizzati per i suoi utenti, il nostro sito utilizza dei cookie per memorizzare e talvolta tenere traccia di alcune tue preferenze.

Ti ricordiamo che il browser è quel software che ti permette di navigare velocemente nella Rete tramite la visualizzazione e il trasferimento delle informazioni sul disco fisso del tuo computer. Se le preferenze del tuo browser sono settate in modo da accettare i cookie, qualsiasi sito web può inviare i suoi cookie al tuo browser, ma – al fine di proteggere la tua privacy – può rilevare solo ed esclusivamente quelli inviati dal sito stesso, e non quelli invece inviati al tuo browser da altri siti. Puoi accettare i cookies e proseguire, oppure puoi abbandonare il sito.

INFORMATIVA ESTESA

VELOCITA' A SQUADRE (ex Olimpica)

La velocità a squadre si disputa con 3 corridori sulla distanza di 3 giri di pista (2 e 2 per le donne).
15 metri dopo la linea di partenza (centro pista / linea di arrivo degli inseguitori) viene posizionata una bandierina rossa.
Tra la linea di partenza e la bandierina deve avvenire il cambio del corridore che sta conducendo il giro, pena la Squalifica della Squadra.


I corridori della squadra possono disporsi tutti e tre sulla linea di partenza, ad una distanza tra 1,5 e 2 metri, in genere sorretti:

  • il primo da un giudice o start-block
  • gli altri dai propri tecnici


Ci si può anche disporre a 45°, scelta personale.
Detto tra noi, fuori dal regolamento, questa scelta è migliore nel caso di un atleta in prima posizione con una partenza bruciante.
In questo modo potemmo dare una spinta (che non si veda....) agli altri due, senza che questi vadano a pestare, prima del primo, la banda cronometrica..... Non ditelo a nessuno però..... ;)


Al via tutti e tre partono al massimo del loro spunto, soprattutto il secondo e il terzo che non devono assolutamente rallentare per accodarsi, all'inizio curva ne avranno tutto il tempo.
Dato che il primo sarà probabilmente il più veloce dei tre, un piccolo rallentamento da parte degli altri due potrebbe causare (anzi, sicuramente) una perdita di contatto.


Durante la curva i tre si allineano cercando di stare più vicini possibili e percorrendo quanto più possibile la linea nera detta anche "corda" che gli farà fare minor strada possibile.


Sempre vicini, incollati, meno aria = meno fatica.
Chi non si accoda rischia di dover fare troppa strada all'aria, così che quando tocca il suo turno questi sia già finito....


 


 


Compiuto il primo giro il primo corridore (in blu) deve dare il cambio agli altri due nello spazio di 15 metri, tra la linea rossa e la bandierina.
GUAI per chi è dietro mettere la ruota anteriore sulla destra di chi ci precede, pena un bel volo !


Il blu sii sposta e lascia strada agli altri due.


I due proseguono sempre uniti, vicini e alla corda.
Il corridore blu si porta in alto, alla balaustra, per non disturbare nè i propri compagni nè quelli della eventuale squadra partita dal rettilineo opposto.


 


 


Fine del secondo giro, anche il corridore rosso si prepara a spostarsi per permettere al terzo di effettuare in solitario l'ultimo giro, il cambio SEMPRE nello spazio tra la linea rossa e la bandierina.


Il rosso, come detto, fa strada al terzo e si porta alla balaustra come il primo corridore (blu) che sta ancora girando senza disturbare gli altri.


E via con l'ultimo giro, il più duro, roba da chilometristi.
Anaerobico Lattacido ai massimi livelli.


 


 


E infine l'arrivo per il tempo migliore, in qualifica.
Nelle finali invece è scontro diretto, squadra contro squadra.

In linea di massima per questa specialità servono due velocisti e un chilometrista.

Nel caso che una squadra abbia un incidente, il giudice spara un colpo di pistola e la prova è sospesa anche per l'altra squadra.


Cambio Regolare o Irregolare, tratto dal sito UCI

Tradotto significa che la ruota del corridore che segue, non può essere affiancata a quello che precede fintanto che quello davanti non passi la linea rossa della partenza/arrivo ed esca dalla linea rossa dei velocisti.

In questo primo caso va bene, il primo deve ancora dare il cambio

 


Anche qui va bene, il primo da il cambio e il secondo è ancora dietro.


Come sopra, va bene, in questa posizione il secondo può mettere la ruota davanti affiancata a quello che ha cambiato, perchè questi è già fuori dalla corsia dei velocisti e ha già passato un giro.


Non va bene, il secondo è affiancato, quando il primo non ha ancora compiuto un giro completo.


Idem come sopra.


Qui va bene, il primo ha dato il cambio prima della bandierina dei 15 metri, ed è completamente fuori dalla linea rossa dei velocisti.


Anche qui va bene come sopra, il primo è fuori dalla corsia rossa dei velocisti.

Morale della favola: CAMBI VELOCI E MOLTO AMPI, con un bel cambio di direzione verso l'esterno.