CookiesAccept

Questo sito utilizza cookies tecnici e sono inviati cookies di terze parti per offrirti il miglior servizio possibile e per mostrarti pubblicita' in base alle tue preferenze.

Nell’informativa estesa puoi conoscere come disabilitare l’uso dei cookies di terze parti; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è una piccola quantità di dati inviati al tuo browser da un server web e che vengono successivamente memorizzati sul disco fisso del tuo computer. Il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni qualvolta effettui una connessione successiva. Come parte dei servizi personalizzati per i suoi utenti, il nostro sito utilizza dei cookie per memorizzare e talvolta tenere traccia di alcune tue preferenze.

Ti ricordiamo che il browser è quel software che ti permette di navigare velocemente nella Rete tramite la visualizzazione e il trasferimento delle informazioni sul disco fisso del tuo computer. Se le preferenze del tuo browser sono settate in modo da accettare i cookie, qualsiasi sito web può inviare i suoi cookie al tuo browser, ma – al fine di proteggere la tua privacy – può rilevare solo ed esclusivamente quelli inviati dal sito stesso, e non quelli invece inviati al tuo browser da altri siti. Puoi accettare i cookies e proseguire, oppure puoi abbandonare il sito.

INFORMATIVA ESTESA

Derny

Definizione

3.2.189 Il Derny è una gara  in cui ogni corridore pedala dietro un derny con pilota.

 

Motocicli e piloti

3.2.190 La Federazione degli organizzatori della gara deve fornire dieci motocicli (dei quali due di riserva) conformi alla descrizione data dagli articoli 3.6.007 al 3.6.028. I motocicli di riserva saranno utilizzati da qualsiasi pilota o piloti il cui motociclo si rompa.

3.2.191 La Giuria deve controllare le moto, se necessario con l'aiuto di un tecnico esperto in questo tipo di lavoro.

3.2.192 Il controllo è effettuato al momento indicato dal collegio di giuria prima di ogni gara.

3.2.193 Dopo il controllo, i derny devono essere depositati in un recinto chiuso, le chiavi di questo saranno conservate da uno dei giudici. I derny saranno affidati ai piloti solo poco prima dell’entrata in pista.

3.2.194 Tra due di questi controlli, ogni pilota deve sempre usare lo stesso derny.

3.2.195 Il Pilota deve essere titolare di una tessera UCI.

3.2.196 Il Presidente di Giuria designa due piloti di riserva. Questi piloti, durante le gare, devono essere pronti ad avviare i derny di riserva, se uno di quelli in gara dovesse rompersi.

 

Organizzazione della gara

3.2.197 La gara Derny può essere di durata (1 ora) o per una distanza.
In quest'ultimo caso, le distanze sono:
• batteria: 25 km
• finale: 2 prove di 30 km ciascuna

3.2.198 Tutte le batterie devono essere disputate nella stessa giornata.

3.2.199 La Giuria compone un numero di batterie in base al numero di corridori.
Ci devono essere almeno due batterie e ogni batteria deve coinvolgere un massimo di 8 corridori.
Se ci sono due batterie, vanno in finale i primi tre di ogni batteria, più il quarto della batteria più veloce.
Se ci sono tre batterie, vanno in finale i primi due di ogni batteria, più il terzo della batteria più veloce.
Se ci sono quattro o più batterie, il vincitore di ogni batteria, più il secondo delle batterie più veloci in modo tale che vi siano sette corridori in finale.

3.2.200 La finale si disputerà in due prove con un intervallo di 30 minuti.

3.2.201 Ad ogni prova saranno applicati i seguenti punti:
1°     50 punti
2°     35 punti
3°     25 punti
4°     17 punti
5°     11 punti
6°       7 punti
7°       4 punti

3.2.202 La classifica finale si ottiene sommando i punti ottenuti da ciascun corridore nelle due prove. Nel caso di un pareggio, il posto della prova più veloce decide.

 

Procedura di Gara

3.2.203 Una linea di demarcazione, nota come “linea degli Stayer” deve essere tracciata ad un terzo della larghezza totale della pista, ma ad un minimo di 2,50 metri dal bordo esterno della stessa.
La restante parte lasciata libera deve essere sufficientemente ampia per consentire tre corridori di correre affiancati.

3.2.204 E’ vietato marciare al di fuori della linea di demarcazione. Se un partecipante lo fa, i suoi avversari
non possono comunque passarlo all’interno, o saranno squalificati.

3.2.205 Un pilota in sorpasso può andare oltre la linea di demarcazione solo per essere sulla destra del pilota che viene sorpassato, ma sempre lasciando uno spazio per consentire a sua volta ad altri piloti di sorpassarlo a destra (sorpasso a tre).

3.2.206 La posizione di partenza dei ciclisti all’inizio di ogni prova e quindi anche l’ordine dei derny sono determinati da sorteggio. Anche le posizioni di partenza per la prima prova della finale sono determinate dal sorteggio. Le posizioni della seconda prova della finale devono avere ordine inverso di quelle della prima prova.

3.2.207 Ogni ciclista avrà lo stesso pilota per tutta la gara.

3.2.208 I piloti devono entrare in pista senza i corridori. Su un segnale del giudice di partenza, i piloti, dopo pochi giri per riscaldare i motori, prendono le loro posizioni di partenza.

3.2.209 I ciclisti devono essere allineati alla partenza nell’ordine stabilito dal sorteggio.

3.2.210 La partenza della gara sarà dato da un colpo di pistola. Dopo un giro, i ciclisti devono essere a ruota dei loro piloti.

3.2.211 Una campana indica l’ultimo giro del corridore in testa alla gara. L’ordine di arrivo è determinato dall’ordine nel quale i corridori tagliano il traguardo e per il numero di giri compiuti, fermo restando che, una volta che il vincitore ha tagliato il traguardo, gli altri corridori lo devono attraversare una sola volta.

3.2.212 Nelle gare a tempo, la campana viene suonata un minuto prima dell’ora. Nel preciso istante in cui il tempo scade, il cronometrista deve sparare un colpo di pistola e il giudice di arrivo elabora i piazzamenti sul primo passaggio sulla linea del traguardo in base alla distanza percorsa da ogni concorrente.

3.2.213 Una volta che un corridore ha un giro di ritardo dal corridore di testa, egli non può più fermarsi, pena essere eliminato dalla gara, dopo un solo avvertimento.

3.2.214 Qualsiasi corridore che perde più di 5 giri dal leader della prova, deve essere eliminato.

3.2.215 I piloti che commettono i seguenti errori devono essere puniti come segue:

PENALITA' BANDIERA GRADO
ammonizione VERDE A
multa di CHF 500 VERDE e GIALLA B
multa di CHF 750 e 15 giorni di sospensione GIALLA C
multa di CHF 1000 e da 1 a 3 mesi di sospensione ROSSA D

 

INFRAZIONE
1 Marciare sopra la linea degli stayer con un avversario a meno di 10 metri A B C D
2 Marciare sopra la linea degli stayer mentre si viene sorpassati   B C D
3 Marciare sopra la linea degli stayer con un avversario a fianco   B C D
4 Infrazione (1), commesso da un corridore che viene raggiunto   B C D
5 Infrazione (2) o (3), commessa da un corridore che viene raggiunto     C D
6 Spingere alla balaustra mentre si viene attaccati da un avversario   B C D
7 Spingere alla balaustra mentre si viene attaccati da due avversari     C D
8 Scendere davanti ad un pilota con un vantaggio inferiore a 5 metri (tagliare)     C D
9 Sorpasso in quarta fila       D
10 Sorpasso all’interno       D
11 Pilotare con una sola mano sul manubrio A B C D

 

3.2.216 Nel caso di un guasto al derny o di un incidente riconosciuto, prima che i corridori si uniscano ai loro piloti, deve essere data falsa partenza e la gara deve essere ripetuta. Per gli stessi motivi, se il fatto avviene dopo che i corridori sono uniti ai piloti, vi è una neutralizzazione per il numero di giri più vicini a 1500 metri, salvo durante gli ultimi 5 giri o l’ultimo minuto della gara a tempo, nel qual caso la corsa continua.
Il corridore che ha subito l’incidente deve essere classificato nella posizione che teneva al momento dell’incidente o guasto, sempre che la giuria ritenga che il risultato fosse scontato. In caso contrario egli viene classificato ultimo.

3.2.217 Se la pista diventa impraticabile, la gara sarà completamente ripetuta, salvo negli ultimi dieci giri o negli ultimi due minuti se a tempo. In tal caso, i corridori saranno classificati secondo le loro posizioni all’ultimo passaggio sotto il traguardo.